Victi: Blood Bitterness

Altri videogiochi: avventure grafiche e non solo!

Moderator: Luci

Victi: Blood Bitterness

Postby Overmann » Sat 19 May 2007 15:14

Sono sempre affascinato da certe soluzioni grafiche alternative, "artistiche" in un certo qual modo, originali per definizione. Quindi quando ho letto di questo gioco mi sono subito incuriosito e precipitato a scaricare filmati e demo, nonostante le recensioni non siano esattamente entusiastiche.

Stiamo parlando di Victi: Blood Bitterness, gotica avventura grafica degli sviluppatori indipendenti francesi "Freegamer"... Victi è in verità il primo episodio di una serie di giochi ambientati nello stesso universo, e ha la caratteristica primaria di essere ambientato in un mondo che graficamente è identico o quasi a quello di Sin City (il fumetto soprattutto). Cioè è sì in tre dimensioni con una telecamera dinamica e tutte le chicche del caso, ma è in bianco e nero - più nero che bianco - stilizzato, quasi privo di profondità, spartano all'apparenza; e, ogni tanto, ecco spuntare del colore: ad esempio macchie di sangue che dovrebbero essere rosse ma sono arancioni, vabbè.

Subito un link con alcuni screenshot.

Gotico, dicevo; sì. Il sonoro è inquietante, con suoni metallici e musiche tra il sacro e il profano, con i personaggi che parlano una sorta di francese antico incomprensibile [il gioco è sottotitolato in inglese] e lo parlano con toni profondi e/o rochi, al preciso scopo di... inquietare chi gioca.
L'atmosfera rende bene.

Il sistema di controllo pure: due tasti, sinistro per muoversi e destro per interagire...

I problemi allora dove sorgono?
Dalla demo quasi non se ne percepiscono, eccetto la storia un po' così [un cattivo fra i cattivi che deve fuggire dal castello in cui Il Più Cattivo Di Tutti l'ha rinchiuso...] e l'assenza di un sistema di salvataggio.
Ma leggendo la recensione apprendo che i puzzle sono difficili e/o poco intuitivi, che il gioco risulta quindi spesso frustrante e che l'impossibilità di salvare diventa presto una grande fonte di tedio, visto che il gioco prevede la possibilità di morire anche facilmente (nella demo sono morto perchè non esistono confini virtuali e son finito giù da un dirupo...).
Peccato, sarei anche potuto essere interessato a giocare la versione completa, che costa circa 20$ - meno di venti euro.

Vedremo come si mette per i prossimi episodi...

Sito ufficiale: http://www.freegamer.net/static/site/lejeu/jeu.html[/url]
* * *
In primavera, quando non sarò più un ferroviere, allora finalmente potrò piangere.
syberiaitalia.com admin
User avatar
Overmann
Site Admin
 
Posts: 1930
Joined: Sat 3 Dec 2005 18:01
Location: Italy

Return to IT - Video Giochi

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest

cron