Solo alcuni chiarimenti....grazie!

Sul primo gioco di Syberia

Moderator: Luci

Solo alcuni chiarimenti....grazie!

Postby Enigmista » Mon 2 Jun 2008 11:08

Ciao a tutti!
Il motivo di questo post è per alcune spiegazioni relative a Syberia.
Con il poco tempo che ho non sono molto progredito nel gioco però mi avanzano alcuni dubbi.
I due giochi che compongono Syberia li avevo portati quasi a metà e poi li avevo abbandonati per il tempo per riprenderli :D !!
Però ancora non capisco una cosa,so che magari è una cavolata :oops: però davvero mi è poco chiara dal punto di vista realistico.
Il tema dei fondali ,di trama e di personaggi in Syberia è Syberia.
Ora....in che tempo(voglio dire anni '80,'90.....)è ambientato il tutto?Avazno questo dubbio perché esiste come credo che sappiate tutto la Siberia :wink: però non so se si riferisce a quest'ultima eprecede prima della scoperta la storia oppure è ambientato in un altro mondo(molto fiabesco per certi versi)??
Grazie,tutto qua.
:uni: Bye by ?
Qual'è la differenza tra un automa ed un robot?
User avatar
Enigmista
Youki
 
Posts: 41
Joined: Tue 1 Apr 2008 16:52

Re: Solo alcuni chiarimenti....grazie!

Postby Overmann » Mon 2 Jun 2008 12:03

Syberia integra elementi fantastici a elementi storici, quindi diciamo che è una via di mezzo tra le due cose.

Entrambi i capitoli si svolgono nel 2002: nel primo Syberia riceviamo subito un fax datato 17 aprile 2002, mentre in Syberia 2 troviamo un quotidiano datato 14 settembre 2002.
Tutto è perfettamente datato all'interno dei due giochi, e siamo a conoscenza di come alcuni personaggi abbiano vissuto certi eventi storici del mondo "reale", come la seconda guerra mondiale (in particolare Anna, che in un filmato racconta di com'era mandare avanti la fabbrica durante quel periodo) o la guerra fredda (in particolare Hans, che lavorò in Unione Sovietica in quel periodo).

Il nome "Syberia" quindi non si riferisce esplicitamente alla Siberia, che nel 2002 tutto era tranne che un'isola dalla dubbia esistenza :wink:

Se sei interessato alla timeline più in dettaglio, inoltre, trovi un apposito articolo sul sito.
* * *
In primavera, quando non sarò più un ferroviere, allora finalmente potrò piangere.
syberiaitalia.com admin
User avatar
Overmann
Site Admin
 
Posts: 1930
Joined: Sat 3 Dec 2005 18:01
Location: Italy

Re: Solo alcuni chiarimenti....grazie!

Postby Enigmista » Wed 4 Jun 2008 18:31

Overmann wrote:Syberia integra elementi fantastici a elementi storici, quindi diciamo che è una via di mezzo tra le due cose.

Entrambi i capitoli si svolgono nel 2002: nel primo Syberia riceviamo subito un fax datato 17 aprile 2002, mentre in Syberia 2 troviamo un quotidiano datato 14 settembre 2002.
Tutto è perfettamente datato all'interno dei due giochi, e siamo a conoscenza di come alcuni personaggi abbiano vissuto certi eventi storici del mondo "reale", come la seconda guerra mondiale (in particolare Anna, che in un filmato racconta di com'era mandare avanti la fabbrica durante quel periodo) o la guerra fredda (in particolare Hans, che lavorò in Unione Sovietica in quel periodo).

Il nome "Syberia" quindi non si riferisce esplicitamente alla Siberia, che nel 2002 tutto era tranne che un'isola dalla dubbia esistenza :wink:

Se sei interessato alla timeline più in dettaglio, inoltre, trovi un apposito articolo sul sito.




Ti ringrazio davvero tanto per l'esauriente risposta. :D
Si concordo con l'anno che hai riferito (mi pare di aver notato pure io documenti che diano un minimo(ma neanche tanta minima :P )cronologia.
Però ho notato che l'anno che pensiamo è in completo contrasto con gli oggetti e un pò il modo di fare e anche la modernità se vogliamo che pervade Syberia.
Non so perché ma tutto questo mi affascina e mi spinge a continuare questo gioco davvero evocativo :D :o

Bye by ?
Qual'è la differenza tra un automa ed un robot?
User avatar
Enigmista
Youki
 
Posts: 41
Joined: Tue 1 Apr 2008 16:52

Re: Solo alcuni chiarimenti....grazie!

Postby Overmann » Wed 4 Jun 2008 20:23

Beh, senz'altro uno dei temi principali di Syberia è il confronto tra il mondo tecnologico e impegnato da cui viene Kate (telefoni cellulari, cene d'affari, ...) e il mondo fiabesco e "forzatamente" - nel senso di "intenzionalmente" - non tecnologico che si trova ad attraversare.
Tieni conto del fatto che la maggior parte dei luoghi che visita sono in qualche modo decaduti: fabbriche in fallimento, motel con pochi clienti, stazioni spaziali inutilizzate...
Tutto questo è molto simbologico e senz'altro è fondamentale ambientare l'avventura in un'epoca così recente come il 2002, altrimenti andrebbe un po' a cadere uno dei messaggi del gioco :uni:
* * *
In primavera, quando non sarò più un ferroviere, allora finalmente potrò piangere.
syberiaitalia.com admin
User avatar
Overmann
Site Admin
 
Posts: 1930
Joined: Sat 3 Dec 2005 18:01
Location: Italy

Re: Solo alcuni chiarimenti....grazie!

Postby Krazy Kiara » Fri 6 Jun 2008 09:34

Overmann wrote:Beh, senz'altro uno dei temi principali di Syberia è il confronto tra il mondo tecnologico e impegnato da cui viene Kate (telefoni cellulari, cene d'affari, ...) e il mondo fiabesco e "forzatamente" - nel senso di "intenzionalmente" - non tecnologico che si trova ad attraversare.
Tieni conto del fatto che la maggior parte dei luoghi che visita sono in qualche modo decaduti: fabbriche in fallimento, motel con pochi clienti, stazioni spaziali inutilizzate...
Tutto questo è molto simbologico e senz'altro è fondamentale ambientare l'avventura in un'epoca così recente come il 2002, altrimenti andrebbe un po' a cadere uno dei messaggi del gioco :uni:


a volte mi fa paura da quanto è preparato :wink:

ma... "simbologico" da dove l'hai tirato fuori? :twisted: :mrgreen:
Image
User avatar
Krazy Kiara
Moderatrice
 
Posts: 543
Joined: Fri 30 Sep 2005 20:31
Location: Piacenza - Italia

Re: Solo alcuni chiarimenti....grazie!

Postby Overmann » Fri 6 Jun 2008 13:13

Da qui, mon amour :uni:


Sym`bo`log´i`cal
Pertaining to a symbology; versed in, or characterized by, symbology.



Lo sai che sono colto in modo plurilinguista e multilaterale :mavieni: :patpat:
* * *
In primavera, quando non sarò più un ferroviere, allora finalmente potrò piangere.
syberiaitalia.com admin
User avatar
Overmann
Site Admin
 
Posts: 1930
Joined: Sat 3 Dec 2005 18:01
Location: Italy

Re: Solo alcuni chiarimenti....grazie!

Postby Fabrizio » Wed 16 Jul 2008 14:25

Krazy Kiara wrote:
a volte mi fa paura da quanto è preparato :wink:



Pensa... e tu hai comprato casa con un altro, che smacco
User avatar
Fabrizio
Moderatore
 
Posts: 933
Joined: Fri 9 Dec 2005 08:29
Location: Padova - Italy

Re: Solo alcuni chiarimenti....grazie!

Postby Overmann » Wed 16 Jul 2008 18:01

La vita è ironica e crudele, eh :ahsisi:
* * *
In primavera, quando non sarò più un ferroviere, allora finalmente potrò piangere.
syberiaitalia.com admin
User avatar
Overmann
Site Admin
 
Posts: 1930
Joined: Sat 3 Dec 2005 18:01
Location: Italy

Re: Solo alcuni chiarimenti....grazie!

Postby Ida85 » Tue 7 Jul 2009 18:10

salve sono ida...scusate se quello che sto per scrivere non c'entra con l'argomento...
ho cominciato syberia da tre giorni e non riesco ad andare avanti.
ho già consultato le soluzioni, che non sono molto dettagliate!!!
mi trovo a barrokstadt e ho dato il denaro ai barcaioli...ho aperto le chiuse digitando sulla console il numero scritto sul cartello, fatto avanzare la barca e...BASTA!!! :(
Ho provato di tutto, vedo la barca ma non i barcaioli!!!!
Ho provato anche a fare quel numero col cellulare e fatto richiesta di innalzare il livello dell'acqua...ma non è servito!
Potete aiutarmi???
N.B.= se vi può interessare ho installato il gioco dal cd rom originale su windows vista!
Ida85
Youki
 
Posts: 4
Joined: Tue 7 Jul 2009 17:04

Re: Solo alcuni chiarimenti....grazie!

Postby Overmann » Wed 8 Jul 2009 09:16

Ciao, hai già letto qui?

Cosa non è chiaro?
In pratica devi:

Spoiler:

1- Abbassare il livello dell'acqua
2- Parlare coi barcaioli
3- Alzare il livello dell'acqua


Tu non riesci a fare il punto due?
Dovrebbero essere sulla barca, prova a spostarti di schermata finchè non li vedi...:look:
* * *
In primavera, quando non sarò più un ferroviere, allora finalmente potrò piangere.
syberiaitalia.com admin
User avatar
Overmann
Site Admin
 
Posts: 1930
Joined: Sat 3 Dec 2005 18:01
Location: Italy

Re: Solo alcuni chiarimenti....grazie!

Postby Ida85 » Fri 10 Jul 2009 15:49

Grazie al tuo piccolo grande aiuto mi son resa conto che qualcosa non andava...Alla fine era un problema di installazione...l'ho disinstallato, reinstallato e ricominciato e ora ho finito il gioco!...e mi è piaciuto un sacco!!!solo che ora mi è venuta voglia di vedere come va a finire.
Prossimamente scarico il secondo!!!!!!!
Grazie mille :smokin: :D
Ida85
Youki
 
Posts: 4
Joined: Tue 7 Jul 2009 17:04

Re: Solo alcuni chiarimenti....grazie!

Postby bokerjony » Fri 17 Feb 2012 04:34

I due giochi che compongono Syberia li avevo portati quasi a metà e poi li avevo abbandonati per il tempo per riprenderli
bokerjony
Youki
 
Posts: 3
Joined: Fri 17 Feb 2012 04:08

Re: Solo alcuni chiarimenti....grazie!

Postby Jen » Sat 18 Feb 2012 15:02

Ciao a tutti, sono un'ammiratrice di Syberia e Syberia II molto interessata ai riferimenti al mondo reale. Magari mi potete aiutare! Quello che mi piacerebbe immensamente sarebbe riconoscere ogni riferimento a luoghi reali :D :sisi:
Ciò che ero riuscita a scoprire sono queste corrispondenze:
- Komkolzgrad ----> Città di Magnitogorsk
- Stazione spaziale ----> Cosmodromo di Baikonur
- Aralbad ----> Come avete già scritto, lago di Aral
Ma mi interrogo sugli altri luoghi...
- Barrockstadt ----> riferimento al muro di Berlino... E la stazione-voliera? Sono stata a Madrid e ho visto la stazione di Atocha.. E' incredibilmente somigliante... Ma se questo fosse il riferimento, perchè collocarla verso la Germania?
- Valadilene.. ? Forse per quanto riguarda gli automi e il personaggio di Hans può esservi un omaggio a Jacques de Vaucanson, ma il luogo? Tra l'altro c'è lo stato federale austriaco Vorarlberg, le grotte di Rouffignac con i mammut.. Ma chissà il paese con le case di forma caratteristica se ha il suo preciso corrispondente reale?
Per Syberia II mi affascina Romansburg con la parte alta e bassa della città, ma per il secondo gioco non ho ancora scoperto nulla.
Qualcuno sa qualcosa in più?
Ciao a tutti! :hello:
Jen
Youki
 
Posts: 8
Joined: Sat 18 Feb 2012 14:39

Re: Solo alcuni chiarimenti....grazie!

Postby Overmann » Sun 19 Feb 2012 17:21

Ciao Jen!

Innanzitutto ti incollo l'articolo che era precedentemente presente sul sito, inerente ai riferimenti di Syberia al mondo reale:

La grotta di Valadilène, con la sua parete raffigurante graffiti di mammut, probabilmente si ispira alla grotta di La Madeleine, in Dordogna, nella Francia sud-occidentale. In questa grotta venne infatti scoperta nel 1864 un'incisione raffigurante un mammut.

Il nome dell'aquila Soyouz è probabilmente ispirato al Programma Soyuz, una serie di missioni spaziali organizzate dall'Unione Sovietica allo scopo di inviare un astronauta sulla luna; il programma Soyuz ebbe inizio nei primi anni '60.

La stessa località di Komkolzgrad si rifà a Baikonur, che fu sia una città mineraria sia il nome odierno della città di Leninsk, entrambe in Kazakistan. Baikonur/Leninsk fu costruita per servire un cosmodromo, denominato proprio Baikonur, da cui vennero lanciati sia razzi del programma Soyuz sia voli di fama internazionale, quali lo Sputnik 1 (primo satellite della storia!) e il Vostok 1 (che portò il primo uomo nello spazio, Yuri Gagarin!).

La muraglia di Barrockstadt, sul cui avamposto vigila Malatesta, è un chiaro riferimento al Muro di Berlino (fisicamente) e alla Cortina di ferro (concettualmente). Entrambi hanno fatto parte della storia europea tra la fine della seconda guerra mondiale e la fine della Guerra Fredda. Il Muro di Berlino era un lungo muro costruito per separare Berlino Est da Berlino Ovest, mentre la Cortina di ferro era un termine utilizzato per indicare la separazione tra l'Europa Orientale, che viveva sotto l'influenza politica dell'Unione Sovietica, e l'Europa Occidentale, che godeva invece della libertà politica.

La località termale di Aralbad è ispirata dalla storia del lago d'Aral, un lago salato situato sul confine tra Uzbekistan e Kazakistan. Durante la seconda metà del ventesimo secolo, l'Unione Sovietica impose un programma di coltura intensiva che prevedeva l'irrigazione dei campi di cotone con acqua recuperata dai due fiumi affluenti nel lago d'Aral; inoltre, sempre nell'ambito del medesimo programma, venne fatto un uso eccessivo di diserbanti e pesticidi nei terreni che circondavano il lago, provocando un preoccupante livello di inquinamento. Il risultato fu che nel giro di pochi anni la costa del lago arretrò, lasciando in luogo dell'acqua un deserto di sabbia salata; i venti trasportano questa sabbia salata e tossica (a causa dei pesticidi), tanto da rendere gran parte dell'area ad oggi inabitabile.

Il nome della famiglia Voralberg si rifà probabilmente alla regione austriaca Vorarlberg; si tratta della regione più occidentale dello stato austriaco, confinante con Svizzera, Liechtenstein e Germania.


Dopodiché ti rimando a due libri: Sybéria, L'estethique du jeu (pubblicato nel 2002 in lingua francese), di cui ti incollo anche qui la descrizione presente sul vecchio sito:

Syberia - Esthetique du Jeu è un libro edito in Francia da Casterman editore, scritto dal filosofo Gérard Lemarié e dal fumettista Benoît Sokal, l'autore di Syberia. Il libro ha il doppio scopo di presentare immagini del gioco, sia screenshot sia soprattutto artwork, e di analizzare gli aspetti artistici e filosofici presenti nell'estetica dell'avventura; è organizzato in sette sezioni, precedute da un'introduzione generale al libro e tra loro intervallate da interviste ai personaggi del gioco, che parlano brevemente di Kate Walker, presentandone il viaggio da Valadilène fino ad Aralbad ed evidenziandone le conseguenze.
I sette capitoli del libro sono i seguenti:

Architecture virtuelle
Sculpture virtuelle
Peinture virtuelle
Musique virtuelle
La poésie
Le fantasme de la réalité virtuelle
Adenda

In ogni capitolo Lemarié intervista Sokal con alcune domande sui principali aspetti artistici del gioco; non si tratta di una lettura leggera, ma spesso di un'analisi intellettuale e filosofica degli aspetti trattati, con riflessioni, ad esempio, sul concetto di "fantastico" o di "poesia" rapportati al mondo di Syberia. Fa eccezione il settimo capitolo, che è di fatto una conclusione.

Il libro è inoltre ricco di illustrazioni, che coprono tutto il primo Syberia e la sola locazione di Romansbourg per Syberia 2. Sono presenti screenshot di gioco, schizzi e disegni in bianco e nero o a colori su personaggi, ambientazioni, strutture e dispositivi, spesso con un confronto tra il disegno a mano e la sua realizzazione digitale all'interno del gioco. Il formato grande del libro rende giustizia a tali illustrazioni, rendendo Esthetique du Jeu graficamente impressionante.


E poi Syberia di Benoit Sokal. Metafisica, simboli, paesaggi sonori - quest'ultimo, in italiano, comprende tra l'altro moltissimi approfondimenti letterari e filosofici sul contenuto dei due Syberia, e potrebbe interessarti molto.

Sentiti libera di condividere qui ogni altro riferimento che coglierai :hello:
* * *
In primavera, quando non sarò più un ferroviere, allora finalmente potrò piangere.
syberiaitalia.com admin
User avatar
Overmann
Site Admin
 
Posts: 1930
Joined: Sat 3 Dec 2005 18:01
Location: Italy

Re: Solo alcuni chiarimenti....grazie!

Postby Jen » Sat 3 Mar 2012 17:31

Grazie mille per la risposta!! Completa e molto interessante! Certo se trovo qualcos'altro lo condivido qui! :hello:
Jen
Youki
 
Posts: 8
Joined: Sat 18 Feb 2012 14:39


Return to IT - Syberia

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 0 guests

cron